Livio D’Emilio “darà luce” a WonderTime con l’arte dei suoi giochi di illuminazione

Social

Curiosando tra design e arredamento, Livio D’Emilio ha scoperto, sin da adolescente, di possedere una forte sensibilità verso il concept di illuminazione, nella sua duplice valenza estetica e funzionale. Questa passione, lo ha portato a diventare oggi uno stimato e pregiato Lighting Consulting. E proprio questa sua arte, farà da padrona a WonderTime, nell’illuminazione di mostre, gallerie, quadri e fotografie in un meraviglioso gioco artistico di luci.

La formazione di Livio D’Emilio inizia in seno all’attività di famiglia, quando da ragazzino trascorreva interi pomeriggi tra le lampade del reparto luce. Terminati gli studi è stato inserito, subito, nell’organico dell’azienda familiare, svolgendo trasversalmente tutte le mansioni di ciascun reparto (casa, luci, oggetti, lista nozze, Bang&Olufsen e commesse su contract). L’immersione totale in tutti i ruoli è stata per lui, una vera e propria scuola da cui imparare tutte le tecniche di gestione. Nel corso degli anni  ha sviluppato competenze specifiche per la progettazione e consulenza illuminotecnica, al punto che molti clienti ed amici si affidavano direttamente a lui, per avere consigli e soluzioni, dalle più semplici alle più complesse. Nel 2013, arriva la grande svolta: lascia l’azienda di famiglia per dedicarsi a tempo pieno alle sua grande passione, il “Lighting consulting”. Da quel momento arte e musica diventano i suoi impegni quotidiani, collaborando con prestigiosi artisti catanesi e non solo, organizzando anche eventi musicali ed allo stesso tempo realizzando impianti domotici, audio e video per abitazioni importanti. I suoi must sono sempre stati: ascoltare le esigenze del cliente e avere la sensibilità di comprendere l’evoluzione del mercato. Nel 2014 con l’amico Pippo Russo, crea il profilo del gruppo di lavoro denominato “OMC”, dimostrando che è possibile illuminare bene anche con budget ridotti.

Il suo motto è “la luce ha tante funzioni ma quella che preferisco è che permette di vedere le ombre”.

Lascia un commento