Emilio Randazzo, coordinatore dei progetti sociali e creativi di WonderTime

Social

L’architetto Emilio Randazzo, prestigiosa nuova risorsa del comitato promotore di WonderTime, si occuperà di coordinare i progetti sociali e creativi interni alla rassegna di arte diffusa in programma a Catania dal 7 settembre al 7 ottobre. Tutte le iniziative vedranno la collaborazione del presidente di LAD Onlus Cinzia Favara Scacco, e molte di esse si svolgeranno all’interno di WonderLAD, la casa nella quale i bambini affetti da malattie oncologiche, sotto la guida di artisti e psicologi, combattono il peso della malattia, di cui l’architetto Ranzazzo è project manager.

Uno dei progetti ideati si chiama “Che elefante sei?”. Stimolati dalla lettura e dal racconto di miti, storie e leggende catanesi, i bambini potranno dare libero sfogo alla loro creatività per reinventare la sagoma dell’elefante simbolo di Catania. I quattro elementi aria, fuoco, terra e acqua, presenti anche nelle leggende che ascolteranno, potranno ispirare le loro creazioni. Il risultato che ne verrà fuori sarà la rappresentazione di ciascun bambino della propria città e dei suoi simboli. Questa attività è propedeutica alla realizzazione di un concorso di idee (diviso in due distinte sezioni:adulti e bambini) che verrà presentato in autunno e che si svolgerà, in parte, all’interno delle scuole.

Nato a Catania nel 1961, Emilio Randazzo si è laureato in architettura a Palermo nel 1992.

Da circa trent’anni con lo “STUDIO RANDAZZO Ingegneri e Architetti”  ha progettato e diretto importanti restauri come Palazzo Biscari, Cappella Bonajuto, Castello di Serravalle, Palazzo Asmundo di Gisira e molti altri.

Membro della giuria alla X Biennale Panamericana di Architettura (Quito –Ecuador 1996).

Ha ideato e organizzato nel 1999 il convegno “Barocchi e Vulcani, da Catania a Quito: la riqualificazione della città storica”, realizzato dal Comune di Catania con il patrocinio dell’UNESCO, Ministero dei  Beni Culturali, Ministero dei Lavori Pubblici.

Componente dell’IATF Task Force per la salvaguardia del Patrimonio a rischio, Unesco (Parigi 1999).

Ha curato nel 2005 la ristrutturazione dell’Ambasciata Italiana in Brasile, edificio monumentale opera dell’ing. Pierluigi Nervi, pubblicata all’interno del volume Pier Luigi Nervi, L’Ambasciata d’Italia a Brasilia Editore Electa-Mondadori (2008).

Ha presieduto dal 2009 al 2013 la Commissione Deontologica dell’Ordine degli Architetti della Provincia di Catania.

Ha ideato nel 2011 il LAD Project, un format che mette l’architettura al servizio dei bambini affetti da gravi malattie. Attraverso bandi di progettazione, coinvolgendo categorie professionali e aziende, si realizzano i luoghi di cura e di residenza per i bambini e per le loro famiglie durante la malattia. È stata così realizzata la trasformazione a “Dimensione Bambino del Reparto di Oncologia Pediatrica ed è in fase di completamento WonderLAD, la casa nella quale i bambini combatteranno sotto la guida di artisti e psicologi il peso della malattia.

Lascia un commento